DiversiPensieri

opinioni su politica, società, economia, ambiente, tutto e niente

Berlusconi: resuscitato, omaggiato o usato?


Berlusconi-e-RenziDure critiche all’incontro Renzi-Berlusconi da parte della minoranza PD (Cuperlo, Bersani, Fassina …). I punti principali di disaccordo sono 2:

  1. L’accoglienza di Berlusconi nella sede del PD
  2. Lo spazio di protagonismo offerto all’avversario

Nessuno dei due punti entra nella sostanza dell’incontro. Anche questo spiega come sia riuscito Renzi a prendere 2 milioni di voti alle primarie.Il primo punto lo ignoro completamente. Sul secondo punto, con un po’ di coraggio, mi permetto di dire che non sono d’accordo con Eugenio Scalfari (che non credo si preoccuperà per il mio dissenso).
Di fatto Renzi ha semplicemente riconosciuto a Berlusconi di essere il “leader” del terzo gruppo parlamentare alla camera e del secondo al senato. Dato che con i 5 stelle, impegnati in atti di autoerotismo politico, non si può parlare, con chi avrebbe dovuto parlare? E possibile immaginare che Renzi, dopo aver vinto le primarie del PD dichiarando di volere una legge elettorale bipolare, si presentasse da NCD, lista civica, SEL o Lega dicendo: “scusate, vorrei fare una legge che vi penalizza e magari vi fa sparire, mi aiutate?”. L’unico modo che ha il PD (Renzi) per fare una legge bipolare è trovare un accordo con l’altro polo, cioè con Forza Italia (M5S è sempre fermo alle pugnette politiche). In altre parole, Berlusconi non è protagonista perché Renzi gli da spazio, ma perché piaccia o no, guida un partito che ha raccolto 8 milioni di voti. Viceversa, dipingere Berlusconi come il mostro di cui aver paura solo a parlarci, gli conferisce un’immagine quasi mitologica, ben più forte di quella che ha ottenuto come interlocutore adeguato in quanto secondo arrivato alle ultime elezioni.
Se Renzi debba davvero aver paura del mostro Berlusconi lo scopriremo solo con il tempo. Per il momento Renzi sembra uscirne fuori più come il condottiero che doma il drago che come l’ingenuo che apre la porta al suo assassino. Certo Berlusconi sembrava finito tante volte e tante volte è tornato a galla, ma mai da solo, sempre con un aiuto del PD ( o dei suoi antenati). Renzi non credo abbia le stesse intenzioni. Ne il Berlusconi di oggi sembra essere quello di una volta. Non ha più neanche la facoltà di nominare il coordinatore unico del suo partito (suo in senso di proprietario). Il fatto che il suo entourage sia disposto a votare qualsiasi legge lo compiaccia, ma alzi barricate se si tratta di assegnare poltrone, fa capire che tipo di personaggi sono rimasti ad aiutarlo. Il suo collaboratore più autorevole è il cane dudù. No, francamente Berlusconi al momento non sembra più un mostro spaventoso. L’immagine è piuttosto quella di un simpatico vecchietto di 77 anni che ha voluto cogliere al volo l’opportunità di uscire con l’onore delle armi piuttosto che come condannato. Renzi ha voluto offrirgli questa opportunità perché gli serve e perché gli darà l’immagine del domatore di leoni, anche se il leone è vecchio e stanco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20/01/2014 da in Politica con tag , , , .
Pierluigi Argoneto

Writing, reading and all that Jazz.

il ragionevole dubbio

Un tentativo di lettura critica su scienza, salute, quotidianità e amenità varie

macosamidicimai

“Noi possiamo fottercene della politica ma sarà la politica che si fotte noi” S.B.

-CogitanScribens-

Le idee di Giovanni Proietta, Gianluca Popolla, Pierfrancesco Gizzi, Giancarlo Ruggero, Sara Bucciarelli, Alessandro Liburdi, Roberto Quattrociocchi, Vittorio Gapi, John Lilburne e di chiunque abbia qualcosa di interessante da dire senza averne lo spazio.

Il S@rcoTr@fficante

Blog per il contrabbando di sarcasmo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: