DiversiPensieri

opinioni su politica, società, economia, ambiente, tutto e niente

Trilogia italicum


img1024-700_dettaglio2_Berlusconi---RenziTerzo post sull’italicum. Ieri è stato rifinito l’accordo per i cui dettagli vi rimandiamo alla scheda di “Repubblica” .
In sintesi si abbassa lo sbarramento per permettere l’accesso in parlamento ad NCD e si introduce la possibilità di dare rappresentanza alle realtà forti localmente (lega Nord).

É evidente che si tratta di una legge elettorale pensata con le percentuali dei sondaggi in mano. L’obiettivo è di soddisfare alcuni interessi specifici. Resta l’amaro in bocca a chi vorrebbe una legge elettorale basata su principi (di rappresentanza, di governabilità, di garanzia o di quel che si vuole)  e non sugli interessi. Senza dimenticare che i sondaggi di oggi non sono quelli di domani e quindi quel che oggi appare conveniente potrebbe non esserlo domani.

L’italicum rimane una legge elettorale che permette ad un partito, con una rappresentatività relativamente bassa, di governare da solo. Renzi e Berlusconi credono entrambi che questo modello gli permetterà di governare indisturbati senza scendere a compromessi con altri partiti. Uno dei due sicuramente si sbaglia, forse tutti e due.

Per valutare questa legge, ogni italiano, a partire da chi ha la possibilità di influenzare l’opinione pubblica, dovrebbe chiedersi: “Mi va bene essere governato per 5 anni da Grillo o da Berlusconi o da Renzi anche se prende il 33,4% dei voti?”. Se la risposta è no, l’italicum non è la legge che fa per voi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Pierluigi Argoneto

Writing, reading and all that Jazz.

il ragionevole dubbio

Un tentativo di lettura critica su scienza, salute, quotidianità e amenità varie

macosamidicimai

“Noi possiamo fottercene della politica ma sarà la politica che si fotte noi” S.B.

-CogitanScribens-

Le idee di Giovanni Proietta, Gianluca Popolla, Pierfrancesco Gizzi, Giancarlo Ruggero, Sara Bucciarelli, Alessandro Liburdi, Roberto Quattrociocchi, Vittorio Gapi, John Lilburne e di chiunque abbia qualcosa di interessante da dire senza averne lo spazio.

Il S@rcoTr@fficante

Blog per il contrabbando di sarcasmo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: