DiversiPensieri

opinioni su politica, società, economia, ambiente, tutto e niente

La banana di Alves, gli applausi del Sap e la tentazione di scegliere la strada facile  


bianco nero manetteBianchi contro neri, poliziotti contro cittadini, cristiani contro musulmani, italiani contro tedeschi, omosessuali contro etero. Quanto bisogno abbiamo di sentirci all’interno di un gruppo, quanto è comodo pensare: noi siamo i buoni, loro i cattivi; e quanto è stupido tutto questo. È così difficile capire che un uomo anche se fa il tuo stesso lavoro, anche se condivide con te il colore della pelle e la religione, può comunque essere un delinquente?

Un gruppo di poliziotti ha applaudito 3 delinquenti per il solo motivo che fanno il loro stesso lavoro. La difesa della categoria prima del rispetto delle leggi. Quanta follia c’è in tutto questo?

Ma incitare alla guerra, come ha scritto Ilaria Cucchi in un post, non fa altro che alzare di più il muro. Non fa altro che spingere ogni uomo a cercare rifugio nella categoria che lo protegge da questa guerra. No Ilaria, non siamo in guerra contro la polizia, siamo in guerra contro l’ignoranza. E per quanto sia molto più difficile, dobbiamo avere la forza di guardare oltre i simboli e gli stemmi, per vedere gli uomini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 01/05/2014 da in Società con tag , , , , .
Pierluigi Argoneto

Writing, reading and all that Jazz.

il ragionevole dubbio

Un tentativo di lettura critica su scienza, salute, quotidianità e amenità varie

macosamidicimai

“Noi possiamo fottercene della politica ma sarà la politica che si fotte noi” S.B.

-CogitanScribens-

Le idee di Giovanni Proietta, Gianluca Popolla, Pierfrancesco Gizzi, Giancarlo Ruggero, Sara Bucciarelli, Alessandro Liburdi, Roberto Quattrociocchi, Vittorio Gapi, John Lilburne e di chiunque abbia qualcosa di interessante da dire senza averne lo spazio.

Il S@rcoTr@fficante

Blog per il contrabbando di sarcasmo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: