DiversiPensieri

opinioni su politica, società, economia, ambiente, tutto e niente

Se una notte di primavera all’improvviso


Dunque, mi pare di capire, ad un certo momento (improvviso), delle persone che erano tutte lì riunite ed improvvisamente si sono rese conto che stava per iniziare una partita, dopo essere diventate (improvvisamente) cattive, si sono messe a compiere alcuni reati (ma improvvisandoli), rendendosi conto mentre lo facevano (ma come per effetto di illuminazione folgorante, direi improvvisa) che non sarebbero stati puniti per questo, ed alcuni venivano eletti (con scrutinio improvviso) rappresentanti dell’improvvisata formazione la quale, bisogna ammetterlo, rispondeva alle loro decisioni con improvvisa prontezza.

E vabbè, quando ci si mette la fatalità, tutte ste coincidenze all’improvviso.

Però non è detto che non ci si possa fare niente. Non si deve demordere. Ci sono anche esempi positivi.

Ad esempio negli anni 80 a L’Aquila, città improvvisamente venutasi a trovare in territorio sismico, all’improvviso dei costruttori (improvvisati?) hanno cominciato a costruire con cemento (improvvisamente) più ricco di sabbia, ricevendo comunque certificati di (improvvisa) agibilità. E lo so, e che vi dicevo: troppe fatalità, e tutte insieme. Ma per fortuna la magistratura ha condannato a 6 anni gli scienziati della Commissione Grandi Rischi per essersi dimenticati (credo improvvisamente e credo anche simultaneamente) come si fa a prevedere un terremoto, il che è una vergogna e uno schifo trattandosi di cosa che viene insegnata alle scuole medie, come ognuno sa.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 05/05/2014 da in Società con tag , , , , .
Pierluigi Argoneto

Writing, reading and all that Jazz.

il ragionevole dubbio

Un tentativo di lettura critica su scienza, salute, quotidianità e amenità varie

macosamidicimai

“Noi possiamo fottercene della politica ma sarà la politica che si fotte noi” S.B.

-CogitanScribens-

Le idee di Giovanni Proietta, Gianluca Popolla, Pierfrancesco Gizzi, Giancarlo Ruggero, Sara Bucciarelli, Alessandro Liburdi, Roberto Quattrociocchi, Vittorio Gapi, John Lilburne e di chiunque abbia qualcosa di interessante da dire senza averne lo spazio.

Il S@rcoTr@fficante

Blog per il contrabbando di sarcasmo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: