DiversiPensieri

opinioni su politica, società, economia, ambiente, tutto e niente

Rinoceronte a Milano


Immaginate di essere il Presidente del Consiglio dei Ministri. Siete dunque la quarta carica istituzionale della Repubblica e, tra le altre cose, avete un controllo quasi diretto dei Servizi Segreti. Una giovane donna di vostra conoscenza viene arrestata con l’accusa di furto. Venite a conoscenza dell’arresto. Che fate?
Se avete risposto: chiamo in Questura, mi faccio riconoscere come Presidente del Consiglio, mento al funzionario adducendo motivazioni di politica estera e lo induco a rilasciare la giovane donna, allora siete innocenti. Bravi. E inoltre avete messo in piedi una delle più belle scene di teatro dell’assurdo degli ultimi 50 anni. Bravissimi.
Immaginate ora di essere il capo di gabinetto della Questura di Milano. In piena notte ricevete sul vostro cellulare la telefonata di uno dei responsabili del dispositivo di sicurezza del presidente del Consiglio, che vi passa poi il presidente stesso, il quale chiede informazioni sulla ragazza che gli sarebbe stata in precedenza segnalata come nipote del presidente egiziano Mubarak. Vi chiede dunque di rilasciarla consegnandola ad una persona di sua fiducia. Che fate?
Se avete risposto: eseguo quanto mi è stato chiesto da un funzionario di grado enormemente superiore, peraltro capo dei servizi segreti della Repubblica, il quale infine non mancherà di assumersi la responsabilità di ogni conseguenza derivante dalla faccenda, ecco se avete risposto così siete indegni del ruolo che ricoprite in quanto avete agito contro le regole, senza peraltro esservi indotti da nessuno. Vergognatevi. E inoltre non avete il minimo senso dell’umorismo. Vi sareste aspettati che la quarta carica dello stato non mentisse. Quanto siete gretti e banali. Non è forse questo sentimento del contrario la vera caratteristica dell’umorismo? Rileggetevi Pirandello e, ancora, vergognatevi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20/07/2014 da in Politica, Società.
Pierluigi Argoneto

Writing, reading and all that Jazz.

il ragionevole dubbio

Un tentativo di lettura critica su scienza, salute, quotidianità e amenità varie

macosamidicimai

“Noi possiamo fottercene della politica ma sarà la politica che si fotte noi” S.B.

-CogitanScribens-

Le idee di Giovanni Proietta, Gianluca Popolla, Pierfrancesco Gizzi, Giancarlo Ruggero, Sara Bucciarelli, Alessandro Liburdi, Roberto Quattrociocchi, Vittorio Gapi, John Lilburne e di chiunque abbia qualcosa di interessante da dire senza averne lo spazio.

Il S@rcoTr@fficante

Blog per il contrabbando di sarcasmo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: