DiversiPensieri

opinioni su politica, società, economia, ambiente, tutto e niente

#primagliitaliani – 6


e comunque imparate a vivere secondo le regole, come facciamo noi

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2015/07/25/news/napoli_auto_contro_mano_sulla_tangenziale_due_morti-119781421/

Annunci

23 commenti su “#primagliitaliani – 6

  1. nessuno20
    27/07/2015

    GLI “EXTRA” ANCHE DELLA U.E. SONO OSPITI . E COME TUTTI GLI OSPITI PER DOVERE AL RISPETTO DI CHI LI OSPITA , DEVONO ACCETTARE E SOTTOSTARE ALLE REGOLE DEL PAESE OSPITANTE.
    SE TROVANO DA RIDIRE NESSUNO LI OBBLIGA A “RESTARE OSPITI” TORNINO DA DIOVE SON VENUTI .- AL LORO PAESE.!!!

    • diversipensieri
      27/07/2015

      giusto. e i molisani in toscana. i bresciani a varese. quelli del quartiere prati al testaccio. quelli del palazzo di fronte quando sono sotto al mio portone. ma quando uno non rispetta le regole a casa propria, dove lo mandiamo?

  2. dado
    27/07/2015

    giusto!! se non si sta bene si torni a casa o si accettino le regole!!!!

    • diversipensieri
      27/07/2015

      ma se uno non rispetta le regole a casa propria, dove torna?

      • dado
        27/07/2015

        torna a scuola! altrimenti passera’ la vita a pagare multe oppure a litigare con l’altra gente!

        • diversipensieri
          27/07/2015

          tornare a scuola e’ come dare una seconda opportunita’ (ci saranno gia’ stati ma non hanno capito). non e’ il caso di essere piu’ severi, se poi vogliamo essere severi con gli ospiti?

          • dado
            27/07/2015

            esatto. diamo una due tre … opportunita’ finche’ impara come i ripetenti a scuola, oppure passera’ la vita a prendere sberle simboliche. lo stesso per gli extra , magari con altri metodi. non credo che farebbe male agli extra sedersi sui banchi di scuola ed imparare le nostre regole, perché non credo che facciano fare loro le 5 classi elementari come a noi, danno loro purtroppo un insegnamento pressapochistico di una due settimane, ma solo ai piu’ istruiti e volenterosi. te lo dice uno che li ha visti fare questi corsi…

          • diversipensieri
            27/07/2015

            non mi e’ chiaro… gli immigrati fuori o a scuola? prima a scuola poi fuori? (l’inverso e’ difficile)

  3. dado
    27/07/2015

    caspita! chi vuole integrarsi va a scuola, chi non vuole integrarsi torna a casa. come lo studente, che se vuole il diploma va a scuola, se il diploma non lo vuole sta a casa sua. ora è chiaro?

    • diversipensieri
      27/07/2015

      per sapere chi si vuole integrare e chi no glielo dovremmo domandare. credo che risponderebbero tutti di si. quindi tutti a scuola. poi se uno fa un reato è chiaro che deve essere arrestato. tutto come per gli italiani, quindi.

      • dado
        17/10/2015

        diversipensieri:
        Ma tu hai fatto qualche corso particolare, oppure ci sei proprio nato così?

  4. dado
    27/07/2015

    per sapere chi si vuole integrare, si fa fare il corso a tutti i richiedenti, e poi vedere chi supera il corso di apprendimento. questi saranno accolti. proprio come a scuola. si, proprio col sistema che si adotta per italiani-francesi-tedeschi spagnoli-e in tutto il mondo. chi merita ha il premio chi non lo merita il premio non ce l’ha.

  5. Paola
    29/07/2015

    Ma chi saranno mai questi “extra”…? Da come molti(**) ne parlano sembrano “extra-terrestri”..anzi, di sicuro sono “extra-umani”,ed è proprio così, perchè hanno sopportato e continuano a sopportare ciò che la maggior parte di noi (me compresa) non sopporterebbero mai, perchè hanno abbandonato tutto nel nome della “vita” che non vogliono perdere a qualunque costo, perchè nonostante tutto la maggior parte di loro fa il possibile per integrarsi, perchè le persone tra di loro laureate a pieni voti decidono di rimettersi sui banchi di scuola e ricominciare tutto da capo, perchè donne incinta all’ultimo mese (e solo le madri possono capire..) decidono di affrontare un viaggio su un barcone affollato piuttosto che arrendersi alla morte certa che il loro paese offre.
    Ecco perchè, forse, fanno paura.
    Certo, in mezzo a questi “extra-umani” , ci sono le gramigne “umanissime” che con le loro azioni fuorilegge, fanno si che i molti(**) di prima facciano di tutta l’erba un fascio, ma grazie a Dio sono una minoranza.

    Ci va coraggio per accogliere….chissà se riusciremo tutti ad averne un po’ di più.

    Nell’attesa che dal cielo (o da sotto un cavolo o da dove si vuole) ci arrivi questo coraggio, iniziamo a metterci per lo meno il RISPETTO per cortesia.

    Grazie Diversi Pensieri per i vostri post di riflessione e solidarietà umana…ed extra!

    • diversipensieri
      29/07/2015

      grazie per questo bel commento. a me basterebbe già soltanto più cura nell’utilizzo delle parole e coerenza nei concetti che vogliono esprimere. poi da lì la strada va in discesa. ciao

    • dado
      30/09/2015

      miss Paola.
      Hai scritto: “Ci va coraggio per accogliere”.
      Ma quale coraggio! Ci vogliono molti soldi per accogliere così tanta gente. E noi di soldi ne abbiamo pochi, cioè pochi da regalare! Non credo che gli stati che respingono i migranti lo fanno per mancanza di coraggio! Sono ben altri i motivi, oltre i soldi, tra i quali metterei anche la diversità di comportamento che loro avrebbero ed hanno ora nella nazione che dovrebbe accoglierli. Ma per caso credete che anche gli altri siano uguali a Voi? Dal vostro punto di vista certo che SI, giacché per voi tutti avendo 1 testa- 2 gambe -2 braccia- 2 polmoni- 1 pancia ecc. sono tutti uguali? Forse è questo il vostro metro di misura. Poveri cocchi di mamma!

  6. dado
    03/08/2015

    cara paola ….. io li considero sanguisughe perché tolgono a noi anzi a me risorse. i loro problemi non mi riguardano perché loro non si preoccupano dei miei ossia di prepotenza mi tolgono risorse che io non posso regalare invece loro, o lo stato, me le leva per forza. e chi ti dice che io non abbia rischiato la vita per assicurarmi un tozzo di pane che ora mi viene tolto e diviso con loro? si fa presto a parlare di accoglienza e di umanita’ quando si hanno pancia piena e soldi in banca. vorrei venire io a casa tua e pretendere che tu mi accolga con vitto ed alloggio di prepotenza, ma mi cacceresti perché sono italiano! l sermoni per l’accoglienza stanno diventando una moda, come i tatuaggi !! ma passera’ questa moda quando vedrete il risvolto della medaglia, che vi ostinate ad ignorare! ed allora piangerete, falsi ed infingardi e sciocchi….. che non siete altro!!!!

    • ma-perchè
      29/08/2015

      Caro Dado,
      grazie per il tuo post che mi ha dato lo spunto ad una più attenta analisi del problema.
      Ipotizzo che quando parli di “risorse”, intendi i soldi che lo stato spende per gestire l’immigrazione. Partendo da questa ipotesi devo innanzitutto dirti che hai fatto male a togliere il noi. Infatti non si tratta di tue risorse, ma di risorse dello stato italiano, quindi al più nostre.
      Le risorse di cui parliamo ammontano allo 0,3% della spesa pubblica(fonte ragioneria dello stato a questo link :http://www.rgs.mef.gov.it/_Documenti/VERSIONE-I/Attivit–i/Bilancio_di_previsione/Bilancio_in_breve/2014-BilancioINBreve.pdf )
      La prima osservazione che mi viene in mente è che dovresti preoccuparti di più di come viene speso il restante 99,7% delle nostre risorse.
      Scendendo nel dettaglio proviamo a fare un calcolo approssimativo per capire meglio qual è il contributo di ogni italiano alla gestione dei migranti.
      In Italia il reddito medio del 2014 è stato di 20.000 euro (fonte repubblica a questo link http://www.repubblica.it/economia/2014/03/26/news/fisco_reddito_medio_a_19_750_euro_al_5_dei_contribuenti_un_quarto_del_totale-81947830/) con una pressione fiscale del 44% (fonte sole 24 ore a questo link: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-08-18/dal-1980-pressione-fiscale-aumentata-126-punti-quest-anno-tocchera-44percento-153528.shtml?uuid=AB3dMJlB)
      Questo vuol dire che mediamente ogni italiano ha contribuito alle spese dello stato con 8.800 euro in un anno. Lo 0,3% di 8.800 euro è 26,4 euro (in un anno).
      Quindi Dado, se il tuo reddito è nella media italiana, hai dato 26,4 euro in un anno per gestire l’immigrazione.
      La domanda che nasce spontanea è: Di quali risorse pensi di esserti privato? Un caffè al bar ogni 2 settimane?
      Intanto tra mercoledì e giovedì (2 giorni), sono stati trovati 200 morti affogati in mare, 71 soffocati in un tir in Austria, 52 soffocati nella stiva di una barca a Palermo (fonte corriere della sera a questo link: http://www.corriere.it/esteri/15_agosto_28/austria-morti-soffocati-camion-vittime-sono-almeno-70-b82535a4-4d50-11e5-816c-ead72dc4bf5c.shtml).

      Certo sono numeri raccapriccianti, ma come si fa a rinunciare ad un caffè ogni 2 settimane?

      Un’ultima cosa, su questo blog tutte le opinioni sono le benvenute perchè crediamo che confrontarsi aiuti a capire. Le offese invece sono inutili. Falsi, infingardi e sciocchi è una offesa gratuita. Ti chiedo la cortesia di fare attenzione nei prossimi eventuali commenti. In caso contrario il commento sarà rimosso

      • dado
        06/09/2015

        prego attendere risposta…

      • dado
        06/09/2015

        prego attendere risposta……

      • dado
        17/10/2015

        Come mai, mi chiedo, vengono cancellati certi commenti, o meglio quelli che non garbano a ma-perché o a cattivipensieri? Avevo lasciato alcuni commenti qua e là, e mi sono stati cancellati, insomma non appaio più? Come mai? Debbo forse pensare male di voi??

        • ma-perchè
          17/10/2015

          Dado,non abbiamo cancellato nulla. Forse hai un problema con il tuo pc

  7. dado
    19/09/2015

    Caro ma-perché.
    Hai scritto: “Un’ultima cosa, su questo blog tutte le opinioni sono le benvenute ……. In caso contrario il commento sarà rimosso”. E meno male che tutte le opinioni sono benvenute e poi ..il commento sarà rimosso! Forse era più onesto dire “..tutte quelle che mi garbano e che non sono contrarie alle nostre del blog non saranno rimosse”. Se non si accettano le opinioni altrui, vuol dire che non si è democratici e leali e non lo si è ancor più se si cancellano. Complimenti per la coerenza! Le offese sopra scritte sono soltanto pensieri e valutazioni su certi comportamenti che non condivido. Sono solo valutazioni espresse in modo sintetico e telegrafico. Sono un po’ come il voto molto insufficiente che la maestra ci metteva a scuola sul tema, e che ci faceva anche piangere, però era giusto e la maestra aveva ragione. E comunque ci serviva a migliorare. Ho detto che ci faceva piangere e lamentare però allora eravamo bambini, ora invece siamo adulti! e non bisogna piangere o lamentarci. Quante volte succede che un capo al suo dipendente dice :”Lei è un cretino!”. E cosa fa il dipendente? rimuove il suo capo dall’ufficio? Di questi tempi ben altri sono gli insulti che sentiamo in giro, anche pronunciati da bambini o da un prete quando ti confessi. A quando vuoi…

  8. dado
    24/01/2017

    a distanza di un anno e mezzo, vedo che le mie previsioni erano esattissime! complimenti dado! ma-perché sei un somaro! torna a scuola, invece di credere sempre alla befana come hai fatto finora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26/07/2015 da in Società con tag , .
Pierluigi Argoneto

Writing, reading and all that Jazz.

il ragionevole dubbio

Un tentativo di lettura critica su scienza, salute, quotidianità e amenità varie

macosamidicimai

“Noi possiamo fottercene della politica ma sarà la politica che si fotte noi” S.B.

-CogitanScribens-

Le idee di Giovanni Proietta, Gianluca Popolla, Pierfrancesco Gizzi, Giancarlo Ruggero, Sara Bucciarelli, Alessandro Liburdi, Roberto Quattrociocchi, Vittorio Gapi, John Lilburne e di chiunque abbia qualcosa di interessante da dire senza averne lo spazio.

Il S@rcoTr@fficante

Blog per il contrabbando di sarcasmo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: