DiversiPensieri

opinioni su politica, società, economia, ambiente, tutto e niente

Quanto costano i migranti ad ogni italiano


Se siete tra quelli che pensano di dissanguarsi contribuendo alle spese per la gestione dei migranti farete bene a leggere questo post.

Per fare il calcolo di queste spese si dovrebbe innanzitutto definire cosa si intende per “Costi di gestione dei migranti”. Questo potrebbe portare ad una discussione infinita. Ma a noi è sufficiente avere un ordine di grandezza, quindi partiremo da un dato certificato è semplice: il bilancio dello stato Italiano del 2014 compilato dalla ragioneria dello stato.

Consultando il bilancio dello stato che trovate a questo link scoprirete che le risorse destinate all’immigrazione ammontano allo 0,3% della spesa pubblica.

In Italia il reddito medio del 2014 è stato di 20.000 euro , con una pressione fiscale del 44%

Questo vuol dire che mediamente ogni italiano ha contribuito alle spese dello stato con 8.800 euro in un anno. Lo 0,3% di 8.800 euro è 26,4 euro. Ovvero un caffè al bar ogni 2 settimane.

Questi sono i numeri visti dal punto di vista del contributo del singolo italiano. Altri numeri li trovate nei link in fondo al post. Fermarsi ai numeri però è arido. Dietro quei numeri ci sono delle vite umane che soffrono ed in alcuni casi muoiono di disperazione. Ognuno di noi dovrebbe domandarsi (e rispondersi), in quale società vuole vivere, quale valore vuole dare alla vita umana, quale rapporto tra solidarietà ed egoismo ritiene accettabile per se stesso e per gli altri.

Link di approfondimento;

Immigrati, sei miti da sfatare

Immigrati: costi e numeri (quelli veri)

I 3,9 miliardi che i migranti danno all’economia italiana

Povera Italia: un immigrato costa il doppio di un agente

L’invasione degli immigrati ci costa 55 milioni al mese

Annunci

9 commenti su “Quanto costano i migranti ad ogni italiano

  1. biancamarua3
    29/08/2015

    Mi stai dicendo che senza immigrati potrei andare al bar ogni due settimane? Questo è un dato sconvolgente! (ovviamente scherzo) 🙂

    • ma-perchè
      29/08/2015

      Si, ma non in centro altrimenti il caffè ti costa 1,20 e non ci stai dentro 😉

  2. la civetta
    30/08/2015

    ormai siamo finiti nella monnezza!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. dado
    30/08/2015

    una vera DISGRAZIA! ecco cosa sono gli immigrati per gli italiani!

  4. dado
    30/08/2015

    una DISGRAZIA. questo sono gli immigrati.

    • ma-perchè
      30/08/2015

      Perché?

      • dado
        30/08/2015

        beh, se non lo capisci da te, io non ti posso fare nulla.

  5. unmateamargo
    30/08/2015

    Tu fai bene a far rimarcare la cosa, ma tanto chi non vuole capire non capirà ugualmente, peggiò non farà neppure lo sforzo di aprire uno spiragli nella mente per farci entrare la realtà.
    Io comunque in una società che non tiene conto della vita umana on voglio viverci, magari la nostra cosidetta civiltà sta andando in quella direzione (e un giorno forse ci arriverà pure… ma spero di non vederlo mai quel giorno), ma ancora, per fortuna, non ci siamo, ancora- di nuovo per fortuna- c’è tanta gente che sa cosa significa essere “esseri umani”… anche se farisei e sepolcri imbiancati ce ne sono fin troppi.

  6. Pingback: Razzisti, vittime, piagnistei | DiversiPensieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29/08/2015 da in Economia, Società con tag , , , , .
Pierluigi Argoneto

Writing, reading and all that Jazz.

il ragionevole dubbio

Un tentativo di lettura critica su scienza, salute, quotidianità e amenità varie

macosamidicimai

“Noi possiamo fottercene della politica ma sarà la politica che si fotte noi” S.B.

-CogitanScribens-

Le idee di Giovanni Proietta, Gianluca Popolla, Pierfrancesco Gizzi, Giancarlo Ruggero, Sara Bucciarelli, Alessandro Liburdi, Roberto Quattrociocchi, Vittorio Gapi, John Lilburne e di chiunque abbia qualcosa di interessante da dire senza averne lo spazio.

Il S@rcoTr@fficante

Blog per il contrabbando di sarcasmo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: