DiversiPensieri

opinioni su politica, società, economia, ambiente, tutto e niente

Poi passa nonno


Leggo i vostri post e penso che siete dei coglioni però una cosa ve la invidio: i vostri nonni. I vostri nonni che, così leggo, hanno costruito la civiltà occidentale, garantito la libertà di pensiero, fatto l’Italia, salvato la democrazia. Tutti nipoti di Enrico Fermi, di Gadda, di Pertini.

Mio nonno era un falegname, si, una brava persona, ha fatto la guerra, ma insomma neanche lontanamente quello che hanno fatto i vostri. Magari erano pure tra quelli che morirono sul Piave il 24 maggio.

ddaa1

Poi però la botta di invidia mi passa, penso che, statisticamente, per ogni nonno luminare della cultura occidentale o difensore della libertà ce ne sono stati almeno tre, magari uno di loro era il vostro o magari no, ma almeno tre ce ne sono stati, che furono fascisti, spie, disertori, solo coglioncelli qualunque o furbi approfittatori. E quindi non mi spiego perché pensiate che ogni cosa vi sia dovuta per merito e in virtù di questi (eventuali) nonni mentre voi non capite veramente un cazzo di niente.

ddaa

Annunci

6 commenti su “Poi passa nonno

  1. Anonimo
    05/09/2016

    senza dimenticare che gli italiani sono emigrati ovunque (giustamente).

    • diversipensieri
      05/09/2016

      la tipica bacheca facebook di questi è:
      – in italia fa tutto schifo, rubano tutti
      – in italia la libertà è morta
      – i nostri nonni sono morti per rendere l’italia libera e pulita

  2. ma-perchè
    05/09/2016

    intanto anche in germania vince la destra (http://www.ilpost.it/2016/09/05/risultati-elezioni-meclemburgo-pomerania-anteriore/) magari tra un pò anche noi potremo difendere la nostra terra come i nostri nonni. Pensa che culo

  3. Anonimo
    05/09/2016

    la mia famiglia ha la coscienza a posto,chi era antifascista lo è stato sino alla fine,chi era fascista ha buttato la spugna e si è adeguato sbuffando

    • diversipensieri
      05/09/2016

      non dubito. comunque qualunque cosa abbiano fatto i nostri nonni va a merito o demerito loro, non nostro. mi piacerebbe un mondo in cui ognuno sia orgoglioso solo di ciò che fa personalmente, non di cose fatte da nonni, conterranei illustri, popoli di 2000 anni fa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 04/09/2016 da in Società con tag , , .
Pierluigi Argoneto

Writing, reading and all that Jazz.

il ragionevole dubbio

Un tentativo di lettura critica su scienza, salute, quotidianità e amenità varie

macosamidicimai

“Noi possiamo fottercene della politica ma sarà la politica che si fotte noi” S.B.

-CogitanScribens-

Le idee di Giovanni Proietta, Gianluca Popolla, Pierfrancesco Gizzi, Giancarlo Ruggero, Sara Bucciarelli, Alessandro Liburdi, Roberto Quattrociocchi, Vittorio Gapi, John Lilburne e di chiunque abbia qualcosa di interessante da dire senza averne lo spazio.

Il S@rcoTr@fficante

Blog per il contrabbando di sarcasmo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: