DiversiPensieri

opinioni su politica, società, economia, ambiente, tutto e niente

Programmi TV che potete perdervi #1


Ovvero recensioni velenose, ma motivate su programmi che mi fanno talmente schifo da ritenere la scrittura di una recensione negativa un dovere civico.

Ieri ho visto 5 minuti della gabbia open, oltre non sono riuscito ad andare. Devo ringraziare Pragone perchè in quei 5 minuti mi ha fatto talmente schifo da ispirarmi quella che spero possa diventare una piccola rubrica … diciamo almeno un trilogia.

Ma veniamo alla nostra breve, ma velenosa recensione. Gianluigi Paragone cerca di conquistare ascolti con lo stesso metodo con cui si possono conquistare facilmente like su facebook: schizzando merda da tutte le parti senza il minimo approfondimendo.

Facciamo qualche esempio ( per chi volesse verificare questo è il link ai video del programma, la puntata è quella del 21/09/2016)

Primo schizzo di merda sul referendum. Durante un monologo Paragone mostra in una grafica il testo dell’articolo 70 della costituzione così com’è oggi:”La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere.” e lo affianca alla sua nuova versione (che trovate qui). La nuova versione è lunga ed è scritta con caratteri piccoli (per farla entrare nella grafica?) ed è illegibile. L’effetto su chi vede è: pirima era una riga ora sono tante.

Paragone commenta la grafica trovando nella grande differenza di lunghezza un indice di confusione legislativa e presagio di future crisi istituzionali.

Non si sofferma Paragone a spiegare che la precedente versione dell’articolo semplicemnte diceva che camera e senato fanno la stessa cosa (e quindi bastano poche parole) mentre il nuovo, volendo dire che faranno cose diverse, è costretto ad indicare anche quali saranno le diverse competenze e che di consenguenza una riga non basta.

Cioè secondo Paragone “Mattina” di Ungaretti è migliore della divina commedia perchè è di sole 4 parole.

Secondo schizzo di merda, immancabile, sulla troika, l’europa, le banche ed in particolare, sul pareggio di bilancio. Norma assurda secondo paragone. Che è come dire che se una famiglia si pone l’obiettivo a fine anno di non spendere più di quello che guadagna, si tratta sicuramente di un gruppo di psicopatici. Ora io non voglio dire che ci sono delle situazioni in cui sia saggio chiedere un prestito per fare un investimento, ma magari sperperare soldi a minghia come è steta fatto per decenni anche no, grazie.

Terzo schizzo di merda, anche qui un classico, sul presidente del consiglio. Servizio con tono ironico, su dove a studiato, il giornalino del liceo a cui ha lavorato ed altre inutili informazioni simili

A questo punto ne ho avuto abbastanza. Non so come sia andata avanti la trasmissione,  ma dubito ci siano stati grandi approfondimenti.

Paragone deve essere dotato di super poteri, perchè è riuscito a farmi provare due emozioni che mai avrei pensato di sentire: un senso di solidarietà nei confronti della Boschi e di Renzi  ed una rivalutazione della censura.

Poi però mi sono ripreso è ho deciso di scrivere questo post sperando di aiutare a capire che Paragone non deve essere censurato, ma semplicemente è inutile guardarlo, al resto penserà il mercato.

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22/09/2016 da in Politica, Società con tag , , , .
Pierluigi Argoneto

Writing, reading and all that Jazz.

il ragionevole dubbio

Un tentativo di lettura critica su scienza, salute, quotidianità e amenità varie

macosamidicimai

“Noi possiamo fottercene della politica ma sarà la politica che si fotte noi” S.B.

-CogitanScribens-

Le idee di Giovanni Proietta, Gianluca Popolla, Pierfrancesco Gizzi, Giancarlo Ruggero, Sara Bucciarelli, Alessandro Liburdi, Roberto Quattrociocchi, Vittorio Gapi, John Lilburne e di chiunque abbia qualcosa di interessante da dire senza averne lo spazio.

Il S@rcoTr@fficante

Blog per il contrabbando di sarcasmo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: