DiversiPensieri

opinioni su politica, società, economia, ambiente, tutto e niente

Chi&Perchè


Capita anche a voi di leggere il giornale o ascoltare la televisione ed avere l’impressione di ascoltare sempre le stesse cose? Un coro di notizie tutte uguali che parlano di un’Italia che non c’è. Anzi, due cori che come uno specchio riflettono le stesse notizie, uguali, ma invertite. Quando uno promuove l’altro si indigna, quando uno assolve l’altro condanna, quando uno sostiene l’altro si oppone. La sensazione è che non ci sia un vero perché, ma solo una contrapposizione a prescindere.

Di solito non c’è neanche la notizia, ma solo una sventagliata di parole volutamente forti ed aggressive che servono a delimitare nettamente i confini delle parti in campo. In modo che chi legge o ascolta non abbia dubbi sul lato da scegliere. Perché il dubbio accende il pensiero e pensando c’è il rischio che qualcuno scelga l’altro campo, o peggio nessuno dei due, decida di essere libero.

Se hai voglia di leggere un’opinione pensando che chi scrive, scrive quel che pensa e non quel che deve o gli conviene; se hai voglia di pensare, di confrontarti e credi che questo possa aiutarti a capire meglio quello che succede attorno a te, allora sei sul blog giusto.

Qualche volta i nostri post ti potranno sembrare banali. Ma se il senso di un post può essere arcinoto e scontato, non è scontato che ci sia anche la consapevolezza del concetto espresso dal post. Così come la festa della liberazione non è stata istituita solo per ricordare che il 25 aprile è stata liberata l’italia, ma vuole ricordare il valore ed il prezzo di quella libertà, così (ma molto più modestamente) noi, con alcuni nostri post, vogliamo ricordare il senso di pochi concetti, semplici ma importanti, di cui riteniamo si stia perdendo il senso. Insomma, per dirla alla Lucio Dalla, oggi in Italia “l’impresa eccezionale è di essere normale“.

Per adesso siamo solo due amici, ma speriamo presto di essere tanti. Non siamo giornalisti, non possiamo darvi notizie, ma solo le nostre opinioni: i nostri pensieri… “diversi”.

Annunci

6 commenti su “Chi&Perchè

  1. ...
    12/09/2013

    la domanda e`: si tace quel ke si pensa, o si dice quel ke non si pensa?
    “diversi pensieri”…bravi bravissimi

    • ma-perchè
      12/09/2013

      ambedue purtroppo 😉

    • diversipensieri
      12/09/2013

      non è necessario dire tutto quello che si pensa, ma è necessario pensare tutto ciò che si dice. e ad alcuni è necessario sempre dire grazie

  2. cip4cip
    13/12/2015

    Questo blog mi piace un sacco! lo sto lentamento divorando la contrario.

    • diversipensieri
      13/12/2015

      grazie! abbiamo visto il tuo blog e ci piace assai. ti seguiamo… (per curiosità, come sei arrivata a noi?)

      • cip4cip
        13/12/2015

        Con una ricerca per tag ma non ricordo quale :°°)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Pierluigi Argoneto

Writing, reading and all that Jazz.

il ragionevole dubbio

Un tentativo di lettura critica su scienza, salute, quotidianità e amenità varie

macosamidicimai

“Noi possiamo fottercene della politica ma sarà la politica che si fotte noi” S.B.

-CogitanScribens-

Le idee di Giovanni Proietta, Gianluca Popolla, Pierfrancesco Gizzi, Giancarlo Ruggero, Sara Bucciarelli, Alessandro Liburdi, Roberto Quattrociocchi, Vittorio Gapi, John Lilburne e di chiunque abbia qualcosa di interessante da dire senza averne lo spazio.

Il S@rcoTr@fficante

Blog per il contrabbando di sarcasmo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: